RSS

47a Marcia nazionale per la Pace | incontri di esperienze

11 Dic

abuna raed_giovaniVenerdì 5 dicembre scorso, durante l’incontro con Abuna Raed sulla situazione israelo-palestinese, c’è stato un’interessante anticipazione sul tema dell’incontro successivo svoltosi lo scorso martedì 9 dicembre, da parte di Giovanni Zambon, giovane di Costabissara.

Dal “vedere la Pace da Oriente”… a “non dalla guerra” per approfondire il tema dell’emergenza profughi che sta vivendo la Giordania.

L’esperienza di Wael Suleiman, nato ad Amman 41 anni fa, direttore della Caritas giordana che purtroppo non è potuto essere presente, ha fatto comunque da filo conduttore della serata.wael suleiman

«È da settant’anni che la Giordania accoglie profughi – racconta Wael Suleiman, raggiunto telefonicamente ad Amman: ha iniziato nel ‘48, con i profughi palestinesi, che hanno cercato aiuto nel nostro Paese anche nel ‘67.
Proprio in quell’anno, per rispondere a quell’emergenza, è nata Caritas. Poi, nel 1982 sono arrivati i profughi dal Libano e nel 1991 quelli dall’Iraq. Ora tocca ai siriani».Le stime più recenti parlano di un milione e 400mila profughi, che arrivano con un ritmo di 200-500 al giorno. «Ma all’inizio della crisi siriana arrivavano anche a duemila al giorno», puntualizza Suleiman.

Con questi profughi sono entrati in contatto Giovanni Zambon, 21 anni di Costabissara, e Tommaso Carrieri, 20 anni di Vicenza, in occasione di un’esperienza di volontariato vissuta la scorsa estate. E anche questo progetto, “Non dalla guerra”, è stato presentato martedì sera. «Si tratta di un progetto per sostenere una scuola che possa accogliere i bambini siriani fuggiti in Giordania con le loro famiglie», spiega Tommaso. Il loro obiettivo è di raccogliere 23mila euro l’anno per 5 anni, così da provvedere al costo del personale e del materiale scolastico per una trentina di bambini, perché tutti, ragazzi compresi, «non vanno a scuola da quattro anni, a causa della guerra – spiega ancora Wael Suleiman -. Lasciare un’intera generazione senza istruzione sarebbe una catastrofe».  Per avere ulteriori informazioni sul progetto avviato da Tommaso e Giovanni, è possibile visitare il sito www.nondallaguerra.com
Clicca qui per leggere l’articolo originale di Andrea Frison.
Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su dicembre 11, 2014 in Generale

 

Tag: , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...