RSS

La carità non si può barattare!

25 Mar

“La fiducia deve prevalere, anche se ci fosse posto il dubbio!”

[da L’Altro che attendiamo, omelie di Christian de Cherge’, priore di Tibhirine – Editions de Bellefontaine]

 

La presidenza vicariale di Azione Cattolica di San Bonifacio desidera esprimere amarezza per quanto deciso dal TAR, vicinanza e sostegno al parroco di San Bonifacio don Giuseppe Miola e a tutti i presbiteri del vicariato. Sentimenti che indirizziamo anche all’Associazione Missionaria e a tutti quei cittadini sambonifacesi che, a vario titolo, si stanno impegnando per la realizzazione della Casa di Accoglienza, segno profetico di una comunità cristiana che non si arrocca su se stessa, su miopi visioni della realtà e che non dimentica la storia della propria terra. Tanti hanno dei parenti in altre parti del mondo che sanno bene le fatiche e difficoltà che si incontrano nel vivere in un paese diverso dalla propria patria.

Perché usare la politica, “la più alta forma di carità” (come diceva Paolo VI), per impedire la realizzazione di una struttura che ha come unico scopo l’accoglienza di persone più svantaggiate? Perché impedire un segno di carità che già esiste in tante realtà della diocesi (anche in pieno centro storico a Vicenza)? Come è possibile professarsi cristiani, partecipare a pellegrinaggi,  difendere crocifissi, sostenere le attività parrocchiali e vicariali (anche a livello di pubblica amministrazione) e poi fare di tutto perché una tale opera non venga realizzata?

Forse la risposta sta nei nostri cuori “di pietra” induriti dal benessere indotto dal consumismo, che forse solo ora cominciamo a vedere ridursi veramente. Eppure difficilmente qualche sambonifacese rimane senza letto dove dormire o senza un pasto al giorno come forse accadeva 60-70 anni fa. Come possiamo accettare un parcheggio che non avrebbe alcun senso in quella zona?

Auspichiamo una riflessione e autocritica più profonda da parte dell’amministrazione comunale di San Bonifacio: un segno di carità non si può barattare per convenienze di maggioranze politiche!

Profetiche le parole di Christian de Cherge’, priore di quel monastero in Algeria i cui monaci furono catturati e uccisi per avere amato e servito tutti i fratelli, anche  quelli mussulmani che erano la totalità della popolazione che circondava quel monastero (come ci ha magnificamente rappresentato il film Uomini di Dio). Quel giorno, Dio ci giudicherà non da quante aule con crocifissi avremo difeso, da quanti incontri di gruppo avremo fatto o da quanti rosari avremo sgranato, ma unicamente da quanto amore avremo donato agli altri.

 

La presidenza vicariale di Azione Cattolica di San Bonifacio

Alberto Fattori, pres.vicariale

Roberto Ruffo, resp. gruppo sposi e pres.parrocchiale di S.Bonifacio

Claudia Bragato, resp. adulti

Ornella Orlando, resp. adulti

Stefano Ferrarese, resp.giovani

Marta Crestani, resp. giovani

Laura Carletto, resp. acr

Stefano Panato, resp. acr

Elisa Masini, pres. parrocchiale di Praissola

Marina Persegato, pres. parrocchiale di Prova

Roberta Bacciga, pres. parrocchiale di Lobia-Volpino

Angelo Ruffo, pres. parrocchiale di Villanova.

Giovanna Pasi, pres. parrocchiale di S.Stefano di Zimella

Graziella Benetti, pres. parrocchiale di Gazzolo

 
Lascia un commento

Pubblicato da su marzo 25, 2012 in Generale

 

Tag: , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...