RSS

Quel che accade nel sociale | Marco Vincenzi

29 Nov

Elenco di quel che accade nel sociale in questi anni:

  • 85 milioni di persone vivono sotto la soglia della povertà in Europa; di questi 20/25 milioni sono bambine e bambini. L’Italia è il Paese con maggior percentuale di bambini/e poveri
  • in media negli ultimi due anni i fondi del sociale sono stati tagliati del 60%
  • il governo nazionale ha completamente azzerato 3 fondi sociali:
    • il fondo per la non-autosufficienza (lasciando alle regioni il cerino acceso…)
    • il fondo contro la violenza alle donne
    • il fondo per l’integrazione degli stranieri
  • il mediterraneo è la tomba di oltre 12mila giovani, donne e bambini/e che hanno tentato di arrivare in EU in questi anni di migrazioni
  • lo scorso anno per ogni 5 euro spesi sull’immigrazione, 4 erano per la repressione e uno per l’integrazione (Caritas)
  • gli altri Paesi Eu hanno tagliato le spese militari, l’Italia no
  • l’evasione fiscale supera i 120 miliardi di euro annui, l’equivalente di 5 manovre economiche di risanamento

Come se ne esce: 

  • la sfida non è tanto il difendere l’esistente (Nichi Vendola) ma uscire dall’egemonia del pensiero neo-liberista (di cui molti sono imbevuti senza rendersene conto, anche a sinistra, anche tra noi)
  • dobbiamo ricostruire una coscienza collettiva e visibile in sintonia ai valori sociali della Costituzione, e lo si fa attraverso l’innovazione, l’offrire progetti di qualità, non tanto per risparmiare, ma per rispondere ai bisogni delle persone e a una visione di convivenza più giusta e dignitosa per tutti
  • nel pensiero di Amartya Sen, nobel per l’economia, “le risorse economiche vengono dalle risorse sociali e non il contrario”
  • Vasco Errani (presidente regione Emilia Romagna): la triade fondante è welfare, ambiente ed economia e va tenuta unita, in un unico progetto di società, non separata; tenere unito sociale, ambiente ed economia è quello che facciamo tutti i giorni: non è il momento di smettere di credere al nostro lavoro, ma di aprirlo e farlo ancora più “bene comune” per la città

Riflessioni condivise all’interno dell’assemblea sociale formativa di Cooperativa sociale Insieme del 29/11/2010

 
Lascia un commento

Pubblicato da su novembre 29, 2010 in Generale

 

Tag: , , , , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...